Approfondimenti

Contattaci per maggiori informazioni
Approfondimenti

Clicca qui per ricevere la nostra newsletter sul trust e sulla protezione del patrimonio.

In questa sezione vengono approfondite numerose questioni legate al Trust, agli atti di destinazione ex art.2645-ter cc ed ai contratti di affidamento fiduciario

Ogni settimana verrà pubblicato un nuovo approfondimento sulle principali questioni e novità sia civili che fiscali.


Trust, Collazione ed Azione di Riduzione: come regolarsi?

Premessa L'attribuzione di beni ad un soggetto tramite un trust, se è effettuata con spirito liberale (cioè con l'intento di arricchire il beneficiario), costituisce una donazione indiretta. Se tale liberalità lede i diritti di soggetti legittimari del disponente, dopo la morte di costui essa è da costoro impugnabile mediante l'azione di riduzione.
Continua

Ritrasferimento dei Beni in Trust al Disponente: l'AE riconferma che la Cassazione ha ragione

La precedente risposta ad interpello n°106 del 15/2/2021  In un precedente approfondimento si era segnalato che l'Agenzia delle Entrate, nella sua risposta ad interpello n°106 del 15.2.
Continua

Trust Liquidatorio e Revocatoria: una Sentenza Discutibile

Il caso: la revocatoria di un Trust Liquidatorio istituito per soddisfare i creditori del Disponente  Tizio, pieno di debiti, istituisce un trust autodichiarato (assumendo dunque la qualifica di trustee) nel quale trasferisce tutti gli immobili di sua proprietà. Finalità dichiarata del trust è quella di alienare gli immobili onde con il ricavato soddisfare i vari creditori del disponente, fra i quali vi è la banca Alfa; ove vi sia un residuo di liquidità, esso spetterà allo stesso Tizio.
Continua

Trust e Patto di Famiglia: quale Imposta di Donazione?

Come si Tassa il Trust combinato con il Patto di Famiglia? Non vi sono dubbi sul fatto che le finalità del patto di famiglia possano essere realizzate combinandolo con un trust. Occorre chiedersi, però, se e con quali modalità un negozio del genere sia assoggettato ad imposta di donazione. L'occasione di affrontare tale questione è offerta da un paio di sentenze della Cassazione (una delle quali assai recente), che si sono pronunziate in tema di patto di famiglia in generale. Facciamo un esempio.
Continua

Agenzia delle Entrate, Imposta di Donazione e Trust: qualcosa sta cambiando...

Il caso: la revoca del Trust e ritrasferimento dei Beni al Disponente Tizia, iscritta dal 1994 all'Anagrafe degli Italiani Residenti all'Estero, è sia disponente che beneficiaria di un trust estero revocabile.
Continua

I Beni tornano al Disponente: come si tassa il Resulting Trust

La Tassazione del Ritorno dei Beni in Trust al Disponente: una recente sentenza della Cassazione Tizio e Caia aveva costituito due trust esteri (cioè non aventi natura di trust interni) regolati dalla legge di Jersey e di cui erano beneficiari, oltre a loro stessi, ulteriori soggetti. Successivamente, tutti i beneficiari di detti trust avevano dichiarato (ai sensi dell’art.
Continua

Trust Immobiliare e Minori Plusvalenze: è illecito Risparmio d’Imposta?

Conferimento in Trust di un Immobile, sua successiva Vendita e Minori Plusvalenze: è illecito Risparmio d’Imposta? Tizio è proprietario di terreni edificatori e, se li vendesse, realizzerebbe una rilevante plusvalenza soggetta, pertanto, alla relativa imposta ex artt.67 e 68 del TUIR.
Continua

I Beneficiari possono avere i Beni in Trust in Anticipo?

I Beneficiari possono chiedere al Trustee i Beni in Trust prima del Tempo? Tizio è coniugato con Tizia ed ha due figli maggiorenni (Caio e Sempronio).  Egli istituisce un trust immobiliare regolato dalla legge di Jersey, indicandone quali beneficiari finali quelli, fra i propri discendenti, che sarebbero stati in vita alla fine del medesimo. Il trust è destinato a durare 20 anni, ma al trustee (la società Alfa s.r.l.
Continua

Sciogliere Anticipatamente il Trust: chi decide e quanto costa l'operazione?

Il caso: lo scioglimento di un Trust Familiare nel corso di un giudizio di Separazione Tizio si è separato dalla moglie Caia e le condizioni di separazione prevedono che egli contribuisca al mantenimento dei loro loro figli minori (Sempronio e Mevia) e le rimborsi la metà delle spese straordinarie sostenute per costoro. Nel 2015, Tizio istituisce un trust trasferendo al trustee (la sua sorella Tizia) gli immobili di cui egli è proprietario: beneficiari di detto trust sono i figli Sempronio e Mevia.
Continua

Trust in Frode ai Creditori del Disponente: quali tutele?

Se mal redatto, il Trust in Frode ai Creditori può essere aggredito senza bisogno dell'Azione Revocatoria I tradizionali strumenti di tutela del creditore del disponente, come noto, sono l'azione revocatoria e il pignoramento diretto ex art.2929-bis cc. Un trust stipulato dal disponente per frodare i propri creditori può essere attaccato da costoro in vari modi alternativi.
Continua

Trust Interposto e Distribuzione di Dividendi Societari: una sentenza tributaria

Una vicenda che impone Cautela: un Trust Autodichiarato istituito per Distribuire dei Dividendi Tizio, coniugato con Tizia, istituisce un trust familiare autodichiarato avente ad oggetto la sua partecipazione azionaria nella Alfa s.p.a. Tizio risulta essere, altresì, uno dei beneficiari del trust. Nell'anno 2009 la Alfa s.p.a. distribuisce al trust (cioè al disponente-trustee Tizio) un dividendo del rilevante importo di circa euro 1.900.000, il quale subisce, ai sensi di legge, una tassazione del 5%.
Continua

Trust ed Azione Revocatoria: cronaca di un grave errore giudiziario

La vicenda oggetto del Tribunale di Parma In data 1 giugno 2006, Tizio rilascia una fideiussione in favore della Banca Alfa. In data 30 marzo 2009, Tizio vende l'immobile di sua proprietà a sua moglie Caia, rendendosi in tal modo insolvibile. In data 12 aprile 2009, la Banca Alfa invia a Tizio una lettera di costituzione in mora con la quale gli chiede di far fronte al debito. In data 31 dicembre 2009, la Banca Alfa ottiene un Decreto Ingiuntivo provvisoriamente esecutivo nei confronti di Tizio.
Continua

Acquisto di un Immobile da un Trust: quali Rischi si corrono? (4)

Quarta Puntata: ancora il caso del Trust Impugnato con Azione di Riduzione per Lesione di Legittima Nel precedente approfondimento, si è esaminata l'ipotesi di un trust lesivo della legittima ed in cui al terzo beneficiario finale viene trasferito dal trustee il medesimo bene (un immobile) che a suo tempo il disponente aveva trasferito al trustee.
Continua

Acquisto di un Immobile da un Trust: quali Rischi si corrono? (3)

Terza Puntata: il caso del Trust Impugnato con Azione di Riduzione per Lesione di Legittima Per capire meglio come il tema oggetto di questo approfondimento è opportuno ricorrere al seguente esempio. Tizio (vedovo e con un figlio di nome Mevio) istituisce un trust avente ad oggetto l'unico immobile di cui egli è proprietario, trasferendolo al trustee Caio. Beneficiario del trust è Sempronio, un vecchio amico di Tizio che, a differenza di Mevio, si è sempre preso cura di lui.
Continua

Acquisto di un Immobile dal Trustee: quali Rischi si corrono? (2)

Seconda Puntata: il caso del Trust Impugnato con Azione di Nullità per Simulazione Per capire meglio come il tema oggetto di questo approfondimento è opportuno ricorrere al seguente esempio. Tizio (vedovo) ha istituito un trust avente ad oggetto un immobile di sua proprietà, trasferendolo al trustee Caio.
Continua

Acquisto di un Immobile dal Trustee: quali Rischi si corrono? (1)

Prima Puntata: il caso del Trust Impugnato con Azione Revocatoria Facciamo un esempio: Tizio, debitore della banca Alfa, ha istituito un trust avente ad oggetto l'unico immobile di sua proprietà, trasferendolo al trustee Caio. Caio vende tale immobile a Sempronio, il quale trascrive il suo acquisto in Conservatoria.
Continua

La Modifica del Trust a San Marino: due decisioni giudiziarie del 24 febbraio 2020

Le Fattispecie: la Modifica di un Trust regolato dalla legge di Guernsey e di un altro regolato dalla legge di San Marino Tizio ha istituito in Italia due trust familiari, aventi ad oggetto beni differenti e regolati uno dalla legge di Guernsey (cioè la Trusts (Guernsey) Law, 2007) e l'altro dalla legge di San Marino (legge n°42 del 2010).
Continua

Atto di Destinazione (o Trust) per pagare Debiti: è Revocabile?

Atto di Destinazione Autodichiarato stipulato per pagare dei Debiti Tizia, indebitata con una banca, stipula un atto di destinazione ex articolo 2645–ter cc autodichiarato avente ad oggetto i due immobili di cui ella è proprietaria, del quale sono beneficiarie sua figlia e sua nipote: la finalità dichiarata nell'atto è, infatti, quella "di rimborsare ai predetti familiari quanto da loro anticipato per spese inerenti l'istruzione professionale e scolastica".
Continua

Trust Liquidatorio: come Evitare ... di fare Autogol

Alcune Considerazioni Operative Preliminari sul Trust Liquidatorio La Cassazione da tempo ha statuito (cfr sentenza n°10105 del 2014) che una società di capitali ben può istituire un trust "liquidatorio" (cioè un trust avente ad oggetto beni sociali che il trustee dovrà alienare per poi distribuire il ricavato ai creditori nel rispetto della par condicio), a patto però che essa, al momento dell'istituzione del trust, non versi in stato d'insolvenza (in quest'ultimo caso, infatti, il trust dovrà ritenersi nullo perché mirante ad eludere la sottoposizione della società disponente ad una procedura concorsuale).
Continua

Trust e Beneficiario Minore: è possibile Esautorare il Genitore?

Esempio di Trust con Beneficiario Minorenne Tizio, il quale ha avuto un figlio minore (Caio) da una ex convivente (Sempronia), essendo prossimo al decesso per le sue gravi condizioni di salute e non ritenendo Sempronia in possesso di adeguate qualità di amministratrice, intende istituire un trust  avente ad oggetto un immobile, individuando Caio quale beneficiario finale e prevedendo che la posizione beneficiaria di costui sarà gestita, finché Caio non avrà raggiunto la maggiore età, non già dalla madre Sempronia, ma da un terzo (Mevio, amico di lunga data dello stesso Tizio).
Continua

La Cessazione Anticipata del Trust Discrezionale è possibile?

Trust Discrezionale: il Beneficiario già individuato può farlo Cessare Prima del Tempo? Si pensi al seguente esempio: Tizio istituisce un trust interno di durata ventennale prevedendo quale beneficiario finale il figlio Caio ed attribuendo al guardiano Sempronio il potere di designare, prima della fine del trust, uno o più ulteriori beneficiari finali.
Continua

Trust Testamentario e Beneficiario di Amministrazione di Sostegno

Cosa può fare, in generale, il Beneficiario di Amministrazione di Sostegno? Il provvedimento del giudice tutelare che dichiara aperta l'amministrazione di sostegno relativa ad un soggetto può stabilire in particolare, a seconda della gravità dell'infermità o dell'impedimento che lo affligge, che gli atti fra vivi di straordinaria amministrazione: siano compiuti dall'amministratore in luogo del beneficiario, analogamente a quanto accade nella tutela dell'interdetto (in tal caso si parla di amministrazione di sostegno "sostitutiva"); ovvero siano compiuti dal beneficiario con l'assistenza dell'amministratore, analogamente a quanto accade nella curatela dell'inabilitato (in tal caso si parla di amministrazione di sostegno "di assistenza").
Continua

Trust Liberale, Coacervo delle Donazioni e Franchigia

L'esenzione da Imposta di Donazione di alcune Liberalità Indirette In base all'art. 1 comma 4-bis del T. U. delle imposte sulle successioni e donazioni (Decr. Legisl. n.346 del 1990), l'imposta di donazione non si applica alle "liberalità collegate ad atti concernenti il trasferimento o la costituzione di diritti immobiliari ovvero il trasferimento di aziende, qualora per l'atto sia prevista l'applicazione dell'imposta di registro in misura proporzionale o dell'imposta sul valore aggiunto".
Continua

Trust Autodestinato: come si Tassa?

Che cos'è un Trust Interno Autodestinato Per trust autodestinato s'intende quello in cui disponente e beneficiario sono il medesimo soggetto: ne discende dunque che in tali casi il trustee, alla fine del trust, dovrà trasferire i beni allo stesso disponente (e potrà trattarsi degli stessi beni originariamente conferiti nel trust ovvero, se l'atto istitutivo prevedeva che il trustee ne dovesse effettuare una gestione "dinamica", dei beni che nel corso del tempo hanno preso il posto di quelli originari).
Continua

Trust Fraudolento e Responsabilità Solidale del Trustee verso il Fisco

La Vicenda Oggetto di Cassazione n°14978/2020 La Guardia di Finanza aveva redatto un processo verbale di constatazione nei confronti della Alfa s.r.l. (società in stato di dissesto e che sarebbe poi fallita), dal quale risultava che Tizio (socio e amministratore unico della Alfa s.r.I.
Continua

Per Revocare il Trustee o il Guardiano occorre una Giusta Causa?

La Giusta Causa nella Revoca del Trustee e del Guardiano La questione della revoca del trustee o del guardiano per giusta causa è assai controversa. L'impostazione che appare corretta (perché è conforme a quella fatta propria dalla giurisprudenza inglese e, dunque, ai principii del diritto dei trust) è quella che nega l'esigenza di una giusta causa (cioè di un grave inadempimento) per revocare il trustee o il guardiano, poiché si tratta di incarichi con una forte connotazione fiduciaria.
Continua

Patto di Famiglia e Imposta sulle Donazioni secondo la Cassazione

Premessa: cos'è ed a cosa serve un Patto di Famiglia Come risulta dall'art.768-bis cc, il patto di famiglia è "il contratto con cui, compatibilmente con le disposizioni in materia di impresa familiare e nel rispetto delle differenti tipologie societarie, l'imprenditore trasferisce, in tutto o in parte, l'azienda, e il titolare di partecipazioni societarie trasferisce, in tutto o in parte, le proprie quote, ad uno o più discendenti". Secondo l'art.
Continua

Trust e I.M.U.: Il Trustee può richiedere le Agevolazioni Fiscali?

Il Trustee può richiedere le Agevolazioni Fiscali (IMU, Agevolazione Prima Casa) previste per l'Abitazione Principale, se il Beneficiario è in possesso dei relativi Requisiti? La Alfa s.r.l., nella sua qualità di trustee di un trust avente ad oggetto un immobile già abitato da una persona fisica futura beneficiaria finale del medesimo, aveva impugnato davanti alla CTP di Lombardia-Sez.Dist.Brescia, un avviso di accertamento I.m.u.
Continua

Tassazione del Trust Testamentario

Trust Testamentario: l'Agenzia delle Entrate continua a non dare ascolto alla Cassazione Con la risposta ad interpello n°371 del 10 settembre 2019, l'Agenzia delle Entrate dichiara immediatamente applicabile l'imposta sulle successioni e donazioni non solo al trust liberale fra vivi, ma anche al trust testamentario, continuando pertanto a seguire le proprie Circolari (la n°48/E del 6 agosto 2007 e la n°3/E del 22 gennaio 2008) ed a disinteressarsi completamente del nuovo e consolidato orientamento della Corte di Cassazione secondo il quale, invece, il presupposto dell'imposta sorge solo al momento del trasferimento dei beni dal trustee ai beneficiari finali.
Continua

Trasformazione di s.r.l. in Trust e suo Regime Fiscale

Cos'è la "Trasformazione Eterogenea" di una s.r.l. in Trust? Essa è un fenomeno di trasformazione il cui punto di arrivo non è costituito da un diverso tipo di società (come invece avviene in un'ordinaria trasformazione).
Continua

Cessazione del Trust e Legge di San Marino

La Cessazione Anticipata del Trust su iniziativa dei Beneficiari secondo la Legge Regolatrice di San Marino Gli articoli 15 primo comma lettera d), punto iii) e 50 terzo comma della legge sammarinese sul trust n°42 del 2010 prevedono che, se l’atto istitutivo non dispone diversamente, un trust può cessare prima del tempo per iniziativa: di tutti i beneficiari “con diritti determinati” sul fondo in trust (cioè dei soggetti ai quali  sono stati attribuiti "diritti, condizionati o meno, sul fondo in trust o sul suo reddito”; cfr articolo 1 primo comma lettera e); ovvero, in loro mancanza di tutti i beneficiari.
Continua

Il Trust Autodestinato sconta l'Imposta di Donazione?

Due Importanti Sentenze del 2020 sull’Applicazione al Trust Autodestinato dell’Imposta di Donazione Il 29 maggio 2020, due sentenze "gemelle" della Cassazione hanno ribadito la sua più recente tesi secondo la quale l'imposta di donazione è dovuta solo al momento del passaggio dei beni in trust ai beneficiari, applicandola ad un'ipotesi peculiare: quella del trust in cui il disponente è, altresì, beneficiario. Descrizione delle Analoghe Vicende oggetto delle due Sentenze In Cassazione n.
Continua

Trust: che cosa accade se Fallisce il Disponente?

Il Fallimento del Disponente del Trust Si immagini che l'imprenditore Tizio, sposato con Tizia dalla quale ha avuto due figli (Caio e Sempronio), istituisca un trust avente ad oggetto i suoi immobili ed a favore dei suoi familiari, trasferendo detti immobili al trustee Mevio. Il trust viene trascritto nei registri immobiliari e successivamente Tizio fallisce. Tale fallimento produrrà senz’altro lo scioglimento del trust se così prevede l'atto istitutivo.
Continua

Trust e Patto di Famiglia per un Efficace Passaggio Generazionale

Che Cos'è ed a che Cosa Serve il Patto di Famiglia? Il patto di famiglia è un istituto introdotto nel codice civile nell'anno 2006 (artt. 768-bis e seguenti del Codice Civile). Esso è un contratto (da stipularsi con atto pubblico) con cui l'imprenditore trasferisce, in tutto o in parte, l'azienda, e il titolare di partecipazioni societarie trasferisce, in tutto o in parte, le proprie quote, ad uno o più suoi discendenti (d'ora in avanti: "assegnatari").
Continua

Trust e Azione di Riduzione: in quali casi Travolge l’Acquisto dal Beneficiario?

L'Immobile ricevuto dal Beneficiario di un Trust è difficilmente Vendibile perché egli l'ha acquistato per Donazione? Premessa: l'attribuzione immobiliare prevista da un trust può avere natura di donazione indiretta. Esempio 1: Tizio, essendo debitore di Caio di un'ingente somma, istituisce un trust trasferendo al trustee del medesimo un immobile.
Continua

Trust e Legittimari: come si Calcola il Valore dell'Attribuzione che Lede i loro Diritti?

Cosa succede se il Bene che viene Conferito in Trust è Diverso dal Bene attribuito al Beneficiario Finale? Tizio, vedovo e con un figlio (Caio), nel 1995 istituisce un trust a favore del fratello Sempronio, trasferendo al trustee Mevio la somma di euro 500.000. Così come previsto dall'atto istitutivo, Mevio utilizza detta somma per l'acquisto, nel 2000 di un immobile ed alla fine del trust (cioè il 31/12/2010) trasferisce tale immobile (che in tale momento vale euro 800.000) a Sempronio.
Continua

Trust Autodestinato: il Disponente può essere anche l'Unico Beneficiario?

Il Trust Autodestinato: Cosa c'è da Sapere Il trust autodestinato è il trust in cui disponente ed unico beneficiario sono il medesimo soggetto (è dunque il trust istituito "a favore di se stesso"). Esso non va dunque confuso (come purtroppo accade spesso) con il trust "autodichiarato", in cui disponente e trustee sono il medesimo soggetto. Occorre chiedersi se (ed in quali limiti) sia o meno ammissibile un trust autodestinato.
Continua

Il Trust Familiare non sconta l'Imposta di Donazione alla sua Stipula

Sentenza della Corte di Cassazione n.8281/2020 La Fattispecie Il trustee di un trust familiare aveva impugnato un avviso accertamento di liquidazione per l'imposta di donazione relativo all'istituzione di tale trust, affermando che il presupposto impositivo si verifica, invece, solo nel successivo momento in cui i beni vengono trasferiti dal trustee ai beneficiari.
Continua

Trust ed Imposte Ipocatastali: la Cassazione conferma che sono dovute in Misura Fissa

Ordinanza della Corte di Cassazione n.7003/2020 La Fattispecie I disponenti avevano istituito un trust a favore di se stessi, trasferendo al trustee vari immobili. L'Agenzia delle Entrate pretendeva di tassare tale trasferimento con imposte ipotecaria e catastale in misura proporzionale anziché fissa, ma tale tesi era stata disattesa sia in primo grado che innanzi alla Commissione Tributaria Regionale della Sardegna, sì che l'ufficio si era rivolto alla Corte di Cassazione.
Continua

Trust Liquidatorio: quali Tasse sconta la sua Stipula?

Quali Imposte si Applicano al momento della Stipula di un Trust Liquidatorio? La Risposta di Cassazione n.5766 del 3 marzo 2020  La Vicenda Con atto del Notaio Tizio, la Alfa s.r.l. conferiva nel Trust "Beta" l'intero patrimonio sociale per realizzare la liquidazione dell'attivo nell'interesse dei suoi  creditori e soci (trattavasi, dunque, di un trust liquidatorio).
Continua

Il Trust Revocabile secondo l'Agenzia delle Entrate

L'Agenzia delle Entrate ed il Trust Revocabile: la recente Risposta ad un Interpello   In una sua recente risposta ad un interpello (la n°111 del 21/4/2020), l'Agenzia delle Entrate ha affrontato il tema del trust revocabile, cioè del trust contenente una clausola secondo la quale il disponente può, in qualunque momento, scioglierlo e vedersi ritrasferire i beni a suo tempo conferiti in trust. Il contenuto del trust oggetto del quesito posto dal contribuente La società ALFA S.r.l.
Continua

Trust regolato dalla Legge di San Marino e tutela dei Beneficiari

Il Trustee Infedele e la legge di San Marino sul Trust: una Tutela veramente Notevole per i Beneficiari In un precedente approfondimento sono state esposte le varie soluzioni che sono state ipotizzate per ovviare ad un comportamento del genere. Da tale approfondimento è emerso che in Italia vi è un’estrema incertezza al riguardo (anche a causa dell’assenza di pronunzie giudiziarie sull’argomento).
Continua

Trust con Beneficiari Minorenni

Trust con Beneficiari Minorenni: quando si deve andare dal Giudice Tutelare? Accade spesso, specialmente nei trust familiari, che uno o più beneficiari siano minorenni. Si pensi al caso i cui Tizio, coniugato con Tizia e padre di due figli minori, istituisca a favore di costoro un trust avente ad oggetto alcuni suoi immobili, del quale è trustee l'amico Sempronio e guardiano l'avvocato Mevio. Occorre dunque chiedersi se ed in quali casi il compimento di atti inerenti al trust richieda l'autorizzazione del giudice.
Continua

Sostituzione del Trustee e Passaggio dei Beni al nuovo Trustee

La Sostituzione del Trustee (e le sue Conseguenze Fiscali) L’ufficio di trustee può essere ricoperto sia da una persona fisica (solitamente un familiare del disponente o un professionista di sua fiducia), che da una persona giuridica (spesso una società fiduciaria abilitata a svolgere la funzione di trust company).
Continua

La Conversione del Fondo Patrimoniale in Trust Familiare

Cosa s’intende per Conversione del Fondo Patrimoniale in Trust Familiare? La tutela fornita da un fondo patrimoniale è assai minore di quella garantita da un trust familiare, per quanto riguarda sia l’oggetto del patrimonio destinato (in un fondo patrimoniale possono conferirsi solo beni immobili o mobili registrati, come ad esempio le automobili), sia  i soggetti coinvolti (il fondo patrimoniale può essere costituito solo da soggetti coniugati o uniti civilmente, ovvero da un terzo in favore di tal soggetti).
Continua

Trust Familiare: far abitare gratis il Beneficiario nell’Immobile in Trust può Ledere la Legittima dei Familiari del Disponente?

Il Beneficiario che Abita Gratuitamente nell'Immobile in Trust Nel trust familiare accade spesso che il disponente attribuisca ad un beneficiario il diritto di abitare gratuitamente in un immobile in trust e che tale godimento sia destinato a protrarsi per un periodo di tempo non breve. Si pensi all’esempio seguente: Tizio, che è vedovo ed ha due figli (Caio e Sempronio), è proprietario di un piccolo appartamento e di una villa di notevoli dimensioni e valore, ubicata in un quartiere di pregio della sua città.
Continua

Trust Familiare e Fondo Patrimoniale: quale dei due Protegge meglio gli Interessi della Famiglia?

Differenza tra Trust e Fondo Patrimoniale Il fondo patrimoniale (artt.167 e segg. cc)  è un patrimonio separato costituito per il soddisfacimento dei bisogni familiari, mentre il trust familiare è un negozio destinatorio il cui atto istitutivo prevede che venga perseguito dal trustee il soddisfacimento di bisogni inerenti alla vita della famiglia.
Continua

Il Trustee si Rifiuta di Trasferire i Beni al Beneficiario: Che Fare?

Il Giudice si può Sostituire al Trustee e Trasferisce i Beni al Beneficiario Finale alla Scadenza del Trust Il Tribunale di Firenze, con una recentissima sentenza dello scorso mese di febbraio, si è pronunciato (a quanto consta per la prima volta in Italia) su un’azione promossa dal beneficiario di un trust ormai giunto alla sua fine contro il trustee che si rifiutava di trasferirgli i beni in trust.
Continua

Il Trust di Garanzia non è un Trust di Scopo

Qual è la Differenza tra il Trust di Garanzia e il Trust di Scopo? Nella prassi sia dottrinale che giurisprudenziale si afferma non di rado che il trust di garanzia (ma lo stesso è stato affermato per il trust liquidatorio) sarebbe un trust di scopo, in quanto il suo “scopo”, appunto, sarebbe da individuarsi nella volontà del disponente di garantire il beneficiario.
Continua

Tassazione dei Redditi Corrisposti da un Trust Opaco Residente all’Estero a Beneficiari Residenti in Italia

La Tassazione del Trust Opaco residente all'Estero Prima della Riforma del 2019 Occorre premettere che, in virtù dell’assetto normativo introdotto dalla legge finanziaria per il 2007 (la n°296 del 27 dicembre 2006), si qualificano come trust opachi quelli i cui beneficiari possono ricevere il reddito dei beni in trust solo a seguito di una scelta discrezionale del trustee, mentre sono trust trasparenti quelli i cui beneficiari sono individuati, cioè vantano il diritto di ricevere dal trustee attribuzioni reddituali.
Continua

La Tassazione dello “Scioglimento Anticipato” del Trust

L'Effetto dello Scioglimento del Trust Effetto dello "scioglimento anticipato" del trust è il trasferimento dal trustee al disponente (o, se egli è deceduto, ai suoi eredi) dei beni che ne sono oggetto, essendo venuta meno la volontà di dare esecuzione al trust. Ciò può avvenire sia nel caso di trust revocabile (per iniziativa del solo disponente) che in quello di trust irrevocabile (in virtù di un accordo fra tutte le parti coinvolte).
Continua

Trust Simulato: cosa ne pensa l'Agenzia delle Entrate?

Il Trust Simulato per l'Agenzia delle Entrate L'art.2 della Convenzione dell'Aja richiede che i beni in trust siano posti dal disponente "sotto il controllo di un trustee" nell'interesse dei beneficiari.
Continua

Trust e Imposta di Donazione: per la Cassazione si Applica al Momento dell'Attribuzione ai Beneficiari

Quando si applica l'Imposta di Donazione al Trust? La Corte di Cassazione ha ormai abbandonato il precedente orientamento (condiviso anche dall'Agenzia delle Entrate) secondo il quale, nel caso di trust liberale, l'imposta di donazione è dovuta (salva ovviamente l'applicabilità di franchigie) nel momento della stipula del negozio.
Continua

Trust e Legittimari: Quando è Possibile Lederne i Diritti

Come Fare a Predisporre un Trust che sia Immune dalle Pretese dei Legittimari? Occorre avere ben chiaro il fatto che, ove la successione mortis causa del disponente sia regolata dalla legge italiana, un trust non può ledere di diritti dei suoi legittimari.
Continua

Trust e Concordato Preventivo

Il Trust su Beni del Debitore In seguito alla riforma della legge fallimentare, l’art.169 LF rinvia finalmente all’art.45 LF, così rendendo opponibile ai terzi il vincolo concordatario. In questo modo, si afferma, i beni del debitore in concordato costituiscono un patrimonio separato, immune da eventuali azioni cautelari o esecutive da parte dei creditori concordatari, come risulta altresì dall’art.168 LF.
Continua

Trust: il Giudice può Nominare il Trustee?

La Clausola che Prevede la Nomina Giudiziale del Trustee Molto spesso gli atti istitutivi di trust interni prevedono che, in caso di cessazione dall'ufficio del soggetto trustee, il nuovo trustee sarà nominato dal giudice di un certo Tribunale.
Continua

Il Trustee Infedele Vende l'Immobile: Come si fa a Recuperarlo

Quali sono i Limiti ai Poteri di Gestione del Trustee? Il Trustee deve gestire i beni in trust (e dunque anche un eventuale immobile) in conformità a quanto previsto nell’atto istitutivo e può accadere che esso ne vieti la vendita.
Continua

Lo Scioglimento Anticipato del Trust

Definizione di “scioglimento anticipato” del Trust (e in particolare del Trust Irrevocabile) Per “scioglimento anticipato” del trust si intende la sua eliminazione dal mondo giuridico: per una qualunque ragione, infatti, l’attuazione del trust a suo tempo voluto dal disponente non interessa più ed esso viene pertanto tolto di mezzo. Ciò può avvenire, sia pure con modalità molto diverse tra loro, sia per il trust revocabile che per il trust irrevocabile.
Continua

Trust Autodichiarato: è Ammissibile?

Un Approfondimento sul Trust Autodichiarato e sul Contenuto del suo Atto Istitutivo Il trust autodichiarato esercita una forte attrattiva perché il disponente, assumendo altresì il ruolo di trustee e limitandosi, dunque, a creare un vincolo di destinazione sui propri beni, evita di doverli trasferire ad un terzo. Occorre però tener in debito conto il fatto che, se tale tipologia di trust è pacificamente ammessa negli ordinamenti di common law, non altrettanto può affermarsi con riguardo al nostro ordinamento.
Continua

Trust Testamentario: qual è il Ruolo del Trustee?

Il Trustee del Trust Testamentario: cosa c'è da sapere Quando si parla di trust, accade spesso che l’attenzione del disponente si focalizzi sul trust testamentario. Questa opzione, infatti, tende ad esercitare una potente attrattiva sul disponente, il quale in tal modo evita la costituzione di un trust con atto fra vivi (sia esso autodichiarato o prevedente il trasferimento dei beni ad un trustee terzo) e la conseguente perdita della libera titolarità dei propri beni mentre egli è ancora in vita.
Continua

Trust Testamentario e Divieto di Rendite Successive

Il Problema del Trust Testamentario con più Beneficiari di Reddito in Successione Si è avuto modo di vedere come, ove si istituisca un trust testamentario, non sia chiaro se il trustee ivi nominato sia o meno un erede del disponente, con possibili conseguenze dirompenti dal punto di vista sia civile che fiscale. Non è questa, però, la sola ragione per la quale la scelta di un trust testamentario deve essere attentamente ponderata.
Continua

Trust Testamentario: Peso Vietato sulla Legittima?

Trust e Lesione di Legittima L'istituzione di un trust testamentario a favore di soggetti legittimari del disponente deve ssere attentamente ponderata, non potendosi trascurare la presenza, nel nostro ordinamento, di una norma come l'art.549 cc. Valga l'Esempio di Trust Testamentario che Segue Tizio, vedovo ed ormai molto anziano, è proprietario di due immobili di pari valore e di notevole pregio artistico.
Continua

Cosa accade se i Beneficiari del Trust non partecipano alla sua Stipula?

L'Importanza dell'Accettazione della Posizione Beneficiaria Accade molto spesso di aver a che fare con un trust stipulato senza la partecipazione dei beneficiari. Sottovalutare tale aspetto può, però, dar luogo a problemi non trascurabili, sui quali il professionista dovrebbe riflettere in modo adeguato.
Continua

Trust e Imposta di Donazione: Pericolo doppia Tassazione

Il Nuovo Orientamento della Cassazione su Trust e Imposta di Donazione richiede un Intervento sui Trusts già Stipulati? Con la sentenza numero 22754/2019 del 12/9/2019 (avente ad oggetto un trust familiare autodichiarato) la Corte di Cassazione conferma il suo più recente orientamento per cui, in caso di istituzione di trust, l'imposta di donazione deve essere applicata non già immediatamente (come invece pretende l’amministrazione finanziaria: cfr Circolare n°3/E del 22/1/2008), ma al momento del trasferimento dei beni ai beneficiari finali (e tale discorso viene esteso dalla pronunzia all’applicazione delle imposte proporzionali di registro ed ipocatastale).
Continua

Debiti del Trust: Quando il Trustee Rischia di Pagare di Tasca Propria

La Separazione Patrimoniale Prodotta dal Trust e la Responsablità Personale per Debiti del Trustee La gestione dei beni in trust da parte del trustee è spesso fonte di debiti. Si pensi, per esempio, al caso del trustee che abbia appaltato ad un terzo i lavori di ristrutturazione di un immobile in trust o a quello delle spese condominiali).
Continua

Contattaci

Informato ai sensi dell’informativa di cui all’art.13 del Regolamento UE n. 2016/679 (GDPR), recante disposizioni a tutela delle persone e degli altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, il/la Richiedente fornisce il consenso al trattamento dei propri dati personali, per gestire la presente richiesta di informazioni.